Intervento a Serrungarina del 15 febbraio 2020

Oggi 25 Febbraio, alle ore 10 e 30 circa, la Centrale Operativa del 118 è stata contattata per una persona di Serrungarina precipitata per più di cinquanta metri in una scarpata.

Il settantenne, mentre era intento alla pulitura del proprio giardino, metteva un piede in fallo e rovinava lungo il ripidissimo pendio ricoperto di rovi sul retro della propria abitazione, riportando numerose lacerazioni e contusioni. Solo le sue urla disperate hanno richiamato l’attenzione dei vicini.

La Centrale del 118 ha attivato la base di Elisoccorso di Fabriano e la squadra del Soccorso Alpino e Speleologico di Pesaro e Urbino. Il paziente è stato imbarellato sul posto dagli operatori e poi vericellato a bordo dell’elicottero per essere trasportato in ospedale. Sul posto anche una squadra dei Vigili del Fuoco.

Oggi 25 Febbraio, alle ore 10 e 30 circa, la Centrale Operativa del 118 è stata contattata per una persona di Serrungarina precipitata per più di cinquanta metri in una scarpata. Il settantenne, mentre era intento alla pulitura del proprio giardino, metteva un piede in fallo e rovinava lungo il ripidissimo pendio ricoperto di rovi sul retro della propria abitazione, riportando numerose lacerazioni e contusioni. Solo le sue urla disperate hanno richiamato l'attenzione dei vicini. La Centrale del 118 ha attivato la base di Elisoccorso di Fabriano e la squadra del Soccorso Alpino e Speleologico di Pesaro e Urbino. Il paziente è stato imbarellato sul posto dagli operatori e poi vericellato a bordo dell'elicottero per essere trasportato in ospedale. Sul posto anche una squadra dei Vigili del Fuoco.

Pubblicato da Soccorso Alpino e Speleologico Marche – CNSAS su Martedì 25 febbraio 2020

 

Post a Comment